Nella memoria collettiva, nella verità narrativa, nel dramma personale e nella gioia comunitaria. Il pensiero dell'uomo è alla base della sua libertà! Blog

0

Una nuova vita

“Se io potessi vivere nuovamente la mia vita, nella prossima cercherei di commettere più errori. Non tenterei di essere tanto perfetto, mi rilasserei di più, sarei più stolto di quello che sono stato, in...

0

Pensieri notturni

La (certa) povertà dell’essere e la (presunta) ricchezza del dare & la vana ricerca di ciò che (e di chi) ti scalda (perfino il cuore). -.-‘ — Marco Caporicci (@notturno79) Ottobre 25, 2012

Il golfo di Buljarica (MNE) 0

Basta un sorriso

Dubrovnik, 14/08 Buljarica, 17/08 Il frastuono delle vie d’intorno ti accende lo sguardo e ridi e sussurri nel tuo riserbo; e ti accorgi di me e delle labbra mie, a te inclini, verso te...

0

Tempo

Una poesia scritta tempo fa e ritrovata casualmente. Forse è incompleta, qualche altra strofa andrebbe aggiunta… Ad ogni modo, buona lettura! Il tempo ti cambiò il taglio della bocca e il colore degli occhi...

Occhi chiusi 0

Al canto che tace non credo

“Perché con occhi chiusi? Perché con bocca che non parla? Voglio guardarti, voglio nominarti. Voglio fissarti e toccarti: mio sentirti che ti parlo mio vedermi che ti vedo. Dirti – sei questa cosa hai...

0

Il tempo di chi si ama

Vorrei rubare il tempo a chi si ama, non certo per lucro né per privargliene; invero, per gustare gli attimi di eterno del loro guardarsi, l’esigente intimità del continuo trovarsi, il razionale abbandono del...

0

Fiocco di neve

Cadono fiocchi che sembrano lacrime. Intonano ricordi di una vita mai vissuta; a terra si confondono ed è la polvere del vissuto, singhiozzante, infreddolita, ad amalgamare l’odore di libertà col sapore amaro della separazione....

0

Ciò che non c’è

Durante la giornata appena trascorsa, passata quasi interamente offline, mi è venuta in mente una sorta di riflessione. Del vero Natale noi abbiamo conservato veramente poco. Neppure quelli più ortodossi sfuggono dall’idea del cenone...

Don Tonino Bello 0

Un Natale scomodo!

“Carissimi, non obbedirei al mio dovere di vescovo se vi dicessi “Buon Natale” senza darvi disturbo. Io, invece, vi voglio infastidire. Non sopporto infatti l’idea di dover rivolgere auguri innocui, formali, imposti dalla routine...

Hic et nunc 0

Qui, ora

C’è un posto vuoto, qui, ora,accanto a me sul letto,col freddo così prossimo e il lenzuolo dismesso. C’è un posto vuoto, qui, ora,proprio dove il mio braccio non si fermanel disegnare la forma del...