Wishlist

Da sempre ho sognato di mettere online alcuni miei desideri o meglio, una vera e propria lista dei desideri.
Purtroppo alcuni limiti del mio precedente servizio blog non mi hanno mai permesso di creare pagine esterne e ad hoc rispetto alla pagina principale del blog.
Questo invece è possibile ora e senza più tediarvi con inutili chiacchiericci passo alla mia wishlist, o lista dei desideri.

Piccola avvertenza: nessuno si senta offeso o in bisogno di qualcosa se si ritrova in qualche mio desiderio non corrisposto. Sono desideri e come tali non sempre è giusto che si avverino. Rappresentano altresì un modo di esprimere me stesso, un me stesso intimo ma che spesso si palesa all’esterno. Come un sogno narrato in cui io, attore e voce narrante, lascio all’etere il compito di leggerli e di farli propri, senza giudicarli.
Ultima attenzione: ogni “vorrei” ha un’età, rappresenta un momento particolare nella mia vita e non è detto che ogni vorrei esprima verità nell’oggi del lettore. Chiedete a me, vi saprò dire io. 

Vorrei sentire più spesso il rumore inconfondibile del mare e delle sue onde contro gli scogli
Vorrei poter camminare per giorni, incessantemente e su ogni piano
Vorrei saper dichiarare il mio amore, con parole mai dette finora
Vorrei essere in grado di mettermi da parte e da quella parte aspettare
Vorrei poter cambiare la mia vita senza che altre persone ne siano coinvolte
Vorrei tornare a comporre come facevo in adolescenza
Vorrei saper suonare le fughe di Bach, ovviamente all’organo
Vorrei avere quella possibilità di dire dei no e quella libertà di poter dire dei sì
Vorrei fare altro essendo altrove
Vorrei ritrovarmi spesso tra gli amici che raramente vedo intorno a me
Vorrei poter viaggiare senza preoccuparmi dei legami
Vorrei poter lavorare all’estero
Vorrei fare un falò sulla spiaggia, con tanto di bagno a mezzanotte
Vorrei che i miei anni fossero sempre la somma della loro metà
Vorrei andare sul Petroso, sul Velino e tornare sul Marsicano
Vorrei comporre un concerto per pianoforte e orchestra
Vorrei amare, come pian piano sto imparando a fare
Vorrei stringere tra le braccia mio figlio o mia figlia
Vorrei tornare ad essere più luce e più sale
Vorrei viaggiare senza fare mai valigie
Vorrei “vedere gli occhi di una donna che mi ama e non sentire più bisogno di soffrire”
Vorrei lavare i capelli della mia donna, accarezzandoli a lungo
Vorrei perdermi negli occhi sorridenti della mia ragazza
Vorrei capire cos’è che voglio, cosa desidero e cosa posso realizzare
Verrei saper sciogliere le tensioni presenti nella vita

Vorrei che questi vorrei divenissero realtà

to be continued…

Print Friendly, PDF & Email